Il leggendario calibro Zenith compie 50 anni e lancia uno speciale cofanetto in edizione limitata.

Una storia che sembra una favola quella di El Primero, il più famoso movimento di casa Zenith che ha rivoluzionato la storia dell’orologeria negli anni Sessanta , rischiando addirittura di scomparire durante la “crisi del quarzo “. Nel 1975, infatti, il brand decise di cessare la produzione dei movimenti meccanici e , nel 1976, di distruggere macchinari e strumentazioni necessarie alla produzione degli storici calibri . Ma è qui che entra in scena Charles Vermot , vero e proprio salvatore del movimento El Primero e quindi dell’intera manifattura Zenith:  che, disobbedendo agli ordini ricevuti , decide di salvare segretamente gli strumenti e i progetti utili per la produzione di El Primero .

 

Grazie a tutto ciò, con l’acquisizione da parte di Dixi nel 1978, l’azienda ha potuto  fornire i propri movimenti a marchi come Ebel e Rolex. Una situazione possibile solo grazie a  Vermont che aveva impedito la distruzione  degli attrezzi per la produzione di El Primero . Oggi El Primero celebra mezzo secolo . E in suo omaggio Zenith offre a tutti gli appassionati di orologeria un cofanetto contenente tre cronografi caratterizzati da  emblematici contatori tricolore. Una riedizione del primo modello El Primero del 1969; un Chronomaster El Primero  e un Defy El Primero 21 al 1/100 di secondo: una trilogia in edizione limitata a 50 esemplari, che coniuga i diversi volti dell’alta frequenza e rende omaggio al più famoso dei calibri cronografici della storia dell’orologeria.