Tutto ha inizio nel 1860, quando un talentuoso orologiaio svizzero di nome Ulysse Nardin , si dedica alla costruzione di un nuovo orologio, un regolatore astronomico ad alta precisione. La scelta di applicare questa complicazione ai suoi orologi, nasce dal desiderio di offrire una complicazione mai vista prima sui suoi cronometri da tasca. Nel 1876 , il fondatore e visionario Ulysse Nardin, muore prematuramente all’età di 53 anni, sarà quindi il figlio Paul Nardin che da questo momento prenderà in mano le redini dell’azienda di famiglia. Ed è proprio grazie a Paul che prende vita il cronometro Ulysse Nardin Marine, un cronometro da marina, che riesce a vincere una medaglia d’oro all’esposizione universale di Parigi. Oltre all’importante medaglia, Paul Nardin, riuscirà a prendere numerosi brevetti portando sempre più in alto il nome dell’azienda Ulysse Nardin.  Verso la fine del 1800 l’azienda poteva contare su ben nove cronometri tascabili dotati di scappamento tourbillon. Probabilmente peró, il vanto maggiore di quest’azienda , è quello di essersi specializzata nella fornitura di cronometri da marina. È proprio all’ inizio del 1900 che l’azienda svizzera diventa fornitore ufficiale della marina Russa, e della marina giapponese.  In quegli anni Ulysse Nardin , rappresenta con i suoi segna tempo il desiderio di migliorarsi sempre di più e di ottenere sempre il massimo . È così che nel 1935 , presenta il 24″ split, un cronografo da tasca in grado di misurare i decimi di secondo. I riconoscimenti non si fanno attendere, e nel 1985, con il lancio dell’Astrolabium Galileo Galilei, uno degli orologi più complessi mai realizzati, entra a far parte del Guinness dei primati. L’ orologio a cui dedichiamo il video di oggi fa parte della collezione Ulysse Nardin marine chronograph. Caratterizzato da uno stile estetico molto elegante ma allo stesso tempo sportivo ed originale. Indossare uno di questi orologi vuol dire avere un pezzo di storia al polso. Il modello Ulysse Nardin marine chronograph è un cronografo certificato COSC . La corona, il fondello e i pulsanti sono a vite. Il vetro zaffiro, il quadrante blu con tre contatori e datario al sei. Indici applicati in oro bianco 750 . Il movimento dispone di tecnologia Silicio ed è alimentato da un calibro automatico di manifattura. Impermeabile fino a 100 mt. Il bracciale dell’orologio è in caucciù blu con fibbia pieghevole e le classiche “maglie” in acciaio sia al al 12 che al 6 , marchio di fabbrica della casa per tutti i cinturini in gomma. Per maggiori informazioni sulla collezione Ulysse Nardin vi invitiamo a  venire presso una delle nostre Boutique per toccarli con mano.